Obiettivi formativi

Il corso di dottorato prevede tre curricula tra loro complementari:

A) Economia e Istituzioni (ECIST)

 

Il curriculum ha l’obiettivo di fornire le basi teoriche avanzate nelle discipline di base dell’economia con approfondimenti su temi concernenti le dimensioni istituzionali dei sistemi economici. In particolare, sono oggetto di studio

    1. l’analisi delle imprese e dei settori produttivi, con particolare riferimento ai temi della produttività, del cambiamento tecnologico e delle strategie di internazionalizzazione;
    2. l’analisi economica dei contratti;
    3. lo studio del mercato e delle politiche attive per il lavoro;
    4. l’analisi della disuguaglianza funzionale e personale dei redditi e dei divari di sviluppo regionale;
    5. l’analisi della regolamentazione dei prezzi delle risorse energetiche e del rapporto tra crescita economica e vincolo energetico;
    6. l’analisi dell’offerta e della domanda di risorse naturali e dei beni ambientali.

L’analisi teorica dei fenomeni oggetto di studio sarà affiancata da una rigorosa applicazione di metodi di analisi qualitativa e quantitativa.

B) Economia e Imprese(ECIMP)

 

Il curriculum intende approfondire la conoscenza della varietà istituzionale, dei modelli di governance e dei sistemi di gestione e amministrazione delle aziende (da quelle a conduzione manageriale a quelle di tipo familiare, comprendendo quelle pubbliche e non profit), con particolare riferimento ai loro processi decisionali e organizzativi finalizzati alla ricerca delle loro condizioni di successo. Una particolare attenzione sarà dedicata ai temi della strategia, con riguardo ai modelli e alle problematiche rilevate nei percorsi di internazionalizzazione nonché ai processi di innovazione perseguiti. Un ulteriore profilo formativo che si intende sviluppare attiene l’impatto dei cambiamenti normativi sullo sviluppo delle competenze interne e sulle metodologie di controllo amministrativo-contabile nella prospettiva di supportare la capacità di confronto internazionale delle varie organizzazioni aziendali.

C) Metodi quantitativi per l’economia (MQE)

Il curriculum fornisce:

    1. una conoscenza di base degli strumenti quantitativi per lo studio dei fenomeni economico-finanziari (inferenza statistica, analisi multivariata, modelli micro e macro-econometrici, processi stocastici), fondamentali per gli studenti che vorranno sviluppare analisi empiriche nell’ambito degli altri due percorsi;
    2. una formazione specifica per figure professionali e accademiche specializzate nell’uso e nello sviluppo di strumenti econometrici avanzati.

L’elemento comune ai tre curricula è l’attenzione agli aspetti empirici dell’analisi economica. Le competenze matematico-statistiche del collegio dei docenti consentiranno agli studenti di

  1. ricevere una formazione specifica nell’uso e nello sviluppo di strumenti econometrici avanzati (curriculum “Metodi quantitativi per l’economia”),
  2. acquisire gli strumenti necessari per l’analisi del ruolo delle istituzioni in economia (curriculum “Economia e Istituzioni”),
  3. apprendere le conoscenze necessarie per l’analisi degli aspetti contabili, di governance, organizzativi e strategici delle imprese (curriculum “Economia e Imprese”).

La complementarietà è altresì evidente tra il curriculum “Economia e Istituzioni”, più concentrato sulle dimensioni istituzionali dei sistemi economici e il curriculum “Economia e Imprese”, più attento agli aspetti relativi ai modelli di governance e organizzativi delle imprese, nonché alle competenze possedute nelle diverse aree gestionali, da quella amministrativa sino a quella di marketing, per arrivare all’analisi della loro competitività strategica.

Il bando di concorso per l’ammissione e tutte le informazioni relative al Dottorato di Ricerca XXXI ciclo sono disponibili alla pagina: http://www.unipg.it/didattica/dottorati-di-ricerca/bandi-avvisi-e-modulistica. La scadenza del prossimo bando è prevista per Agosto/Settembre 2017.

altre informazioni all'indirizzo: http://www.unipg.it/didattica/dottorati-di-ricerca 

 

Per ulteriori informazioni, si veda il Regolamento del Corso di Dottorato in Economia, il Regolamento dei Corsi di Dottorato dell'Università di Perugia, oppure  rivolgersi al Prof. Cristiano Perugini (cristiano.perugini@unipg.it)